ARRIVO:
 
 
PARTENZA:
 
 
OSPITI: 
CAMERE: 
CODICE PROMO: 

Perché prenotare direttamente?

* Miglior prezzo prenotazione diretta

* Suite esclusive prenotabili solo attraverso il sito ufficiale

Le muse inquiete. La Biennale di fronte alla storia

Renato Guttuso, Bozzetto di scena Atto Secondo, Quadro Primo per Lady Macbeth of Minsk, 1947 | Courtesy of Fondo Artistico


La mostra ospitata al Padiglione Centrale dei Giardini della Biennale è curata per la prima volta da tutti i direttori dei sei settori artistici che hanno lavorato insieme per ripercorrere, attraverso le fonti uniche dell’Archivio della Biennale e di altri archivi nazionali e internazionali, quei momenti in cui La Biennale e la storia del Novecento si sono intrecciate a Venezia. Cecilia Alemani (Arte), Alberto Barbera (Cinema), Marie Chouinard (Danza), Ivan Fedele (Musica), Antonio Latella (Teatro), Hashim Sarkis (Architettura) hanno attinto non solo ai materiali dell’Archivio storico della Biennale e dell’Istituto Luce-Cinecittà e Rai Teche, ma anche ai documenti degli archivi della Galleria Nazionale Arte Moderna di Roma, Fondazione Modena Arti Visive, Archivio Ugo Mulas, Aamod-Fondazione archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, Archivio Cameraphoto Arte Venezia, IVESER Istituto Veneziano per la Storia della Resistenza e della società contemporanea, Peggy Guggenheim Collection, Fondazione Ugo e Olga Levi, Centro Sperimentale di Cinematografia Roma, Tate Modern London.



  1. Keywords: biennale, giardini della biennale, arte, storia, arte.it, alberto barbera, ivan fedele, cecilia alemani, antonio latella, hashim sarkis, marie chouinard, archivio storico della biennale – asac, giardini della biennale - padiglione centrale